Statuto

Titolo I: COSTITUZIONE - SEDE - SCOPI - DURATA.

Art. 1: COSTITUZIONE
E’ costituita un'associazione denominata: “SANAINDIVIA ASSOCIAZIONE CULTURALE”.

 

Art. 2: SEDE DELL’ ASSOCIAZIONE
L’Associazione ha sede in Borgata Dalmassi 40, Giaveno (TO). All’Assemblea dei soci è data facoltà di mutare l’ubicazione della sede. Essa dovrà comunque possedere quelle caratteristiche atte a tutelare anche nell’immagine, l’autonomia dell’Associazione;

 

Art. 3: CARATTERE DELL’ASSOCIAZIONE
L’Associazione non ha finalità di lucro ed è apartitica, libera e volontaria, persegue finalità nel campo della promozione della cultura e può aderire a organismi analoghi di pari livello o superiore.

 

Art. 4: SCOPI ED ATTIVITA’
1 La Promozione della cultura enogastronomica ed, in particolare, l’attenzione alla qualità degli alimenti, ai processi di produzione e trasformazione ed alla stagionalità; favorire il rapporto equilibrato con il cibo e il rispetto dell’ambiente.
2 Valorizzare, sperimentare e promuovere una cultura della tavola attenta e consapevole dalla produzione al consumo.
3 Sensibilizzare ad un consumo critico e responsabile, che valuti l’importanza: dei sistemi di coltivazione, allevamento e pesca, nel rispetto delle risorse ambientali, della filiera corta e/o del commercio con caratteristiche eque e solidali, della stagionalità degli alimenti soprattutto attraverso eventi, altre attività formative, convegni, laboratori, cene sociali, materiale informativo.
4 Organizzare attività culturali ed educative legate alla cultura dell’alimentazione e dello stile di vita sano ed equilibrato: corsi, laboratori, attività formative atte alla prevenzione e trattamento dei disturbi del comportamento alimentare, volti alla promozione del benessere.
5 Promuovere iniziative ed attività che consentano ai propri associati di apprendere, sviluppare e accrescere la cultura dell’alimentazione.
6 Promuovere azioni che coinvolgano bambini, famiglie, individui in formazione, adulti, singoli o gruppi e che avvicinino a questo tipo di cultura, attraverso il piacere del fare e del fare insieme.

Per perseguire questo scopo l'Associazione si propone di promuovere e diffondere la conoscenza gastronomica, nonchè favorire la creatività, la ricerca e la diffusione del benessere; inoltre contribuire allo sviluppo di interventi permanenti diretti al miglioramento ed al mantenimento di qualità della vita anche favorendo e valorizzando i momenti di scambio sociale. L’Associazione per il conseguimento degli scopi sociali, potrà svolgere qualunque altra attività connessa ed affine a quelle sopra elencate, in particolare richiedere ed utilizzare provvidenze, finanziamenti, contributi disposti da Enti Pubblici, Privati e Persone Fisiche, per favorire la realizzazione di iniziative attinenti e/o complementari a tali scopi. L’Associazione potrà altresì dare adesioni ad Associazioni ed Organismi non lucrativi i cui scopi siano attinenti allo scopo sociale.
L’Associazione potrà gestire esercizi e strutture con relative attività connesse, ad esclusivo utilizzo dei soci, i cui proventi fungeranno da sostegno e finanziamento dell’associazione stessa e delle attività da essa promosse. Per la realizzazione delle sue finalità potrà assumere permessi, licenze ed autorizzazioni presso gli Enti competenti. L’Associazione potrà in futuro espletare tutte le pratiche per ottenere il passaggio tra Associazione non riconosciuta ad Associazione riconosciuta.

 

Art. 4: DURATA
L’Associazione ha durata illimitata ed il suo scioglimento può essere deliberato dall’Assemblea straordinaria con il voto della maggioranza dei soci aventi diritto al voto.


Titolo II: STRUTTURA SOCIALE ED ORGANIZZATIVA.

Art. 5: SOCI
Possono essere Soci tutte le persone di buona condotta morale e civile che professino notoriamente idee e sentimenti ispirati alla democrazia e libertà, che riservano dedizione per la gastronomia, per l’educazione alimentare, per l’educazione alla salute tramite il mangiar bene.
Il numero dei soci è illimitato; all’Associazione possono aderire tutti i cittadini di ambo i sessi, di ogni religione e nazionalità, nonchè Enti Pubblici e Privati, Società, Associazioni od altri che conferiscano beni o somme da destinare al patrimonio dell’Associazione, i quali ne facciano richiesta al Consiglio Direttivo, che potrà ammetterli nell’Associazione con decisione insindacabile.
I soci si distinguono nelle seguenti categorie:
a) Onorari
b) Fondatori
c) Ordinari
d) Sostenitori.
Possono essere Soci Onorari le personalità del mondo culturale e scientifico che abbiano reso contributi particolarmente significativi nell’ambito della cultura e della scienza e tutti coloro che abbiano acquisito benemerenze in campo sociale.
Le nomine a Socio Onorario sono riservate all’Assemblea Straordinaria dei Soci su proposta del Consiglio Direttivo.
Sono Soci Fondatori le persone indicate nell’atto Costitutivo.
Possono essere Soci Ordinari i cittadini italiani e/o stranieri che avendone fatta domanda siano stati accettati come tali dal Consiglio Direttivo a suo discrezionale ed insindacabile giudizio.
Hanno diritto di voto alle assemblee i soci fondatori ed i soci ordinari purché in regola con ogni  pagamento da essi dovuto all’Associazione.
Possono essere Soci Sostenitori cittadini italiani e/o stranieri i quali, pur non partecipando alla vita dell’Associazione, che prestano la propria opera saltuariamente al fine di supportare l’Associazione per la  buona riuscita di iniziative specifiche.
Tutti i soci usufruiscono del diritto di utilizzo delle strutture dell’Associazione.

 

Art. 6: DOVERI E DIRITTI DEI SOCI
Gli obblighi ed i diritti dei Soci, di qualsiasi categoria, come indicato in Regolamento, sono strettamente personali e non possono essere ceduti o trasferiti per qualsiasi titolo o motivo.
Il Socio di qualsiasi categoria che non osservi lo Statuto ed il Regolamento, non si adegui alle disposizioni emanate dal Consiglio Direttivo, si renda comunque indesiderabile per il suo comportamento potrà essere deferito al Collegio dei Probiviri, il quale potrà proporne la radiazione secondo le norme del seguente Statuto.
La qualifica di soci si perde:
a) per dimissioni;
b) per morosità nel pagamento delle quote annuali, fermo restando l’addebito del versamento;
c) per radiazione, deliberata dal Consiglio Direttivo su proposta del Collegio dei Probiviri.

 

Art. 7: ORGANI SOCIALI
Sono organi dell’Associazione
a) l’Assemblea dei soci; (Ordinaria e Straordinaria)
b) il Consiglio Direttivo;
c) il Collegio dei Sindaci Revisori;
d) Le assemblee parziali.

 

Art. 8: L’ASSEMBLEA ORDINARIA
L’Assemblea Ordinaria dei soci è convocata dal Presidente o in caso di assenza o impedimento dal Vice Presidente almeno una volta l’anno entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio sociale che inizia il 1 gennaio e termina il 31 dicembre successivo. Qualora ricorrano particolari motivazioni, il termine del 30 aprile potrà essere prorogato di mesi quattro.
L’Assemblea Ordinaria è competente per il rinnovo degli organismi sociali, per l’approvazione del rendiconto consuntivo economico e delle attività, del preventivo economico e di attività, per tutto quanto concerne la sede sociale, per la nomina dei referenti o coordinatori, per proporre eventuali modifiche dello Statuto e altri provvedimenti di natura ordinaria.

 

Art: 9 ASSEMBLEA STRAORDINARIA
L’Assemblea Straordinaria è convocata dal Presidente ogni qualvolta esso lo ritenga necessario almeno una volta all'anno.
Le convocazioni dell’Assemblea, sia Ordinaria che Straordinaria, avverrà come pubblicazione affissa nella sede dell’Associazione, a mezzo posta anche elettronica o con altro metodo ritenuto idoneo del Direttivo.
L’Assemblea Straordinaria delibera sulle modificazioni dello Statuto e del Regolamento; sulla revoca del Consiglio Direttivo e sulle questioni di particolare importanza e gravità per la vita ed il funzionamento
dell’Associazione; sullo scioglimento dell’Associazione.
Le Assemblee sono presiedute dal Presidente o, in sua assenza od impedimento, dal Vice Presidente in ordine di anzianità come Socio o dal Consigliere avente maggiore anzianità come Socio, ove due Consiglieri avessero pari anzianità come Socio, la presidenza dell’Assemblea verrà assunta dal più anziano di età tra i due.
Il Presidente dell’Assemblea, in caso di votazioni a scrutinio segreto, nomina tre soci scelti tra quelli presenti, in funzione di scrutatori.
In caso di assenza o di impedimento del Segretario, il Presidente incarica uno dei Soci della redazione del verbale.
L’Assemblea Straordinaria in prima convocazione è valida soltanto se risultano presenti o rappresentati almeno la metà del totale costituito dai Soci Ordinari più i Soci Fondatori.
In seconda convocazione, i Soci Ordinari e i Soci Fondatori effettivamente presenti possono validamente deliberare.
L’Assemblea Straordinaria sia in prima che in seconda convocazione, delibera con il voto favorevole di almeno due terzi dei Soci Ordinari e dei Soci Fondatori presenti o rappresentati, abilitati al voto.
Non sono ammesse deleghe di voto.
L’assemblea vota a scelta del suo Presidente, per alzata di mano o per appello nominale o per scrutinio segreto, a meno che almeno la metà dei voti presenti o rappresentati richiedano la votazione per scrutinio segreto.
L’assemblea vota comunque a scrutinio segreto per l’elezione delle cariche sociali.
Di ogni assemblea viene redatto un verbale a cura del segretario, o di chi ne fa le veci.
Il verbale, firmato dal Presidente dell’assemblea e da chi lo ha redatto, viene conservato agli atti dell’associazione ed ogni socio di qualunque categoria può prenderne visione.

 

Art. 9: IL CONSIGLIO DIRETTIVO
Il Consiglio direttivo ha il compito di realizzare gli scopi sociali. In particolare, e senza che la seguente elencazione debba intendersi limitata, ha le seguenti attribuzioni, facoltà e funzioni:
a) redigere il regolamento nel rispetto dei principi fondamentali dello Statuto ed emanare qualsiasi normativa o disposizione ritenuta opportuna per il buon funzionamento dell’associazione;
b) prendere tutte le deliberazioni occorrenti per l’amministrazione e conduzione dell’associazione;
c) redigere il conto consuntivo ed il bilancio preventivo dell’associazione;
d) stabilire l’importo delle quote associative e fissarne la modalità di pagamento;
e) determinare i corrispettivi per le diverse prestazioni offerte dall’associazione e fissarne le modalità di pagamento;
f) decidere in maniera inappellabile in merito all’accoglimento delle domande di ammissione all’associazione da parte degli aspiranti soci, nonchè in merito al passaggio dei soci da una categoria all’altra.
Il consiglio direttivo è eletto dall’assemblea ordinaria ed è composto, previa determinazione da parte dell’assemblea del numero dei suoi membri, da un numero di tre ad un massimo di sette elementi.
I membri del consiglio direttivo restano in carica fino a revoca. La revoca può avvenire per dimissioni di uno o più dei suoi membri oppure su richiesta scritta e motivata da parte di uno o più soci che abbiano rilevato condizioni di incompatibilità, secondo quanto normato da regolamento.
Il consiglio direttivo elegge tra i suoi membri, il Presidente, il Vice Presidente, il Segretario e può attribuire ad altri Consiglieri in cariche specifiche da svolgersi in collaborazione con il Presidente.
Il Consiglio direttivo è convocato dal Presidente mediante avviso da far pervenire a ciascun consigliere anche in modo informale, con almeno tre giorni di anticipo sulla data delle riunioni.
Esso deve essere riunito ogni qualvolta il presidente lo ritenga opportuno.
Il presidente è tenuto a convocare il consiglio su richiesta scritta della maggioranza dei consiglieri.
Qualsiasi convocazione del consiglio dovrà comunque contenere l’elencazione delle materie da trattare.
Le riunioni del consiglio sono valide purché sia presente almeno la maggioranza dei suoi componenti.
Le riunioni sono presiedute dal Presidente o, in sua assenza da un Vice Presidente in ordine di anzianità come socio o dal consigliere con maggiore anzianità di socio.
Le deliberazioni sono prese a maggioranza di voti e, in caso di parità ripetuta è prevalente il voto del Presidente dell’associazione.
Le accettazioni di nuovi soci di qualsiasi categoria devono essere prese con non più di un terzo dei voti contrari.
Le votazioni sono fatte per alzata di mano o appello nominale o a scrutinio segreto a giudizio del Presidente della riunione, ma ciascun Consigliere ha il diritto di chiedere che esse avvengano a scrutinio segreto.
I Consiglieri sono tenuti a mantenere segrete le discussioni e le opinioni espresse all’interno del Consiglio.
Non possono essere chiamati a ricoprire cariche sociali:
a) coloro che non siano maggiorenni;
b) coloro che abbiano riportato condanne passate ingiudicato per delitto doloso.
Se nel corso di tale periodo si verifica vacanza, subentra nel posto vacante il primo della graduatoria dei non eletti, purché abbia riportato almeno la metà dei suffragi dell’ultimo eletto.
In ogni caso di parità di voti decide il Consiglio Direttivo a scrutinio segreto.
Tuttavia, qualora si fossero resi vacanti, anche in tempi successivi, cariche consiliari in numero tale da superare la maggioranza dei Consiglieri eletti dall’Assemblea, si dovrà convocare, entro trenta giorni, l’Assemblea per il rinnovo dell’intero Consiglio.
Dalla nomina a consigliere non consegue alcun compenso, salvo il rimborso delle spese documentate sostenute per ragioni dell'ufficio ricoperto.

 

Art. 10: IL PRESIDENTE
Il Presidente dell’Associazione eletto in seno al Consiglio Direttivo rappresenta anche agli effetti di legge l’Associazione stessa; convoca il Consiglio Direttivo, ne presiede le adunanze e ne firma le deliberazioni;
firma il preventivo e il rendiconto annuali da presentare ai Soci, mostra, di regola, la corrispondenza, dichiara aperte le assemblee.
In caso di assenza o temporaneo impedimento le sue funzioni sono esercitate dal Vice Presidente eletto in seno al Consiglio Direttivo o, in difetto, dal Consigliere più anziano.
Il fatto stesso che il Vice Presidente agisca in nome e per conto dell’Associazione dimostra di per se l’assenza o l’impedimento del Presidente, esonerando i terzi da ogni accertamento o responsabilità in merito.

 

Art. 11: IL VICE PRESIDENTE
Il Vice Presidente coadiuva il Presidente nell’espletamento delle sue funzioni e lo sostituisce nei casi e nei modi previsti dallo Statuto.

 

Art. 12: IL SEGRETARIO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO
Il segretario svolge la funzione di verbalizzazione delle adunanze dell'assemblea e del consiglio direttivo; cura la tenuta del libro verbali delle assemblee, del consiglio direttivo, nonché del libro degli aderenti all'associazione.

 

Art. 13: IL TESORIERE
Il tesoriere cura la gestione della cassa dell'associazione e ne tiene contabilità, effettua le relative verifiche, predispone, dal punto di vista contabile, il bilancio consuntivo e quello preventivo.

 

Art. 12: PATRIMONIO ED ENTRATE
Le entrate dell’Associazione sono costituite:
a) dalle quote associative annuali;
b) dall’attività finanziaria derivante dall’organizzazione di manifestazioni, iniziative e attività dell’Associazione;
c) da beni mobili ed immobili di proprietà dell’Associazione;
d) da eventuali donazioni, lasciti e successioni;
e) da eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio.
L'adesione all'associazione non comporta obblighi di finanziamento ulteriori rispetto al versamento originario.

 

Art. 13: ESERCIZIO FINANZIARIO
L’esercizio finanziario ha inizio il 1 gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.

 

Art. 14: AVANZI DI GESTIONE
All'associazione è vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione durante la vita dell'associazione stessa, a meno che la destinazione non sia imposta per legge o siano effettuate a favore di altre organizzazioni Onlus che per legge, statuto o regolamento facciano parte della medesima e unica struttura.
L'associazione ha l'obbligo di impiegare gli utili o gli avanzi di gestione per la realizzazione delle attività  istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse.

 

Art. 14: COLLEGIO SINDACALE
Il Collegio Sindacale, ove nominato, è composto da tre membri ordinari dall’Assemblea.
Essi durano in carica tre esercizi e sono rieleggibili.
I Sindaci effettivi eleggono tra di loro il Presidente, in occasione della loro prima riunione. Il Collegio Sindacale ha il controllo della gestione contabile dell’Associazione e presenta una relazione scritta all’Assemblea sui controlli effettuati.
In caso di vacanza di un membro effettivo del Collegio subentrerà un Sindaco supplente.

 

ART. 15: COLLEGIO DEI PROBIVIRI
L’Assemblea Ordinaria può nominare tra i Soci il Collegio dei Probiviri che dura in carica per tutta la durata dell’Associazione salvo revoca. Esso è composto da tre membri e da un supplente.
Il Collegio è competente a giudicare tutte le infrazioni commesse dai Soci ed a comminare le sanzioni dall’1) al 4) di cui all’articolo 16.
Il dispositivo della deliberazione sarà affisso nella sociale.
Le sanzioni sono eseguite dal Consiglio Direttivo appena divenuto definitivo il provvedimento.

 

Art. 16: NORME DISCIPLINARI
E’ passibile di sanzioni disciplinari il Socio che si sia reso responsabile direttamente o per tramite di terzi di inosservanza dello Statuto e dei Regolamenti dell’Associazione, di comportamento non conforme alla dignità e ai doveri di Socio.
Le sanzioni disciplinari sono:
1) il richiamo scritto da pubblicare nella sede sociale o meno a seconda della gravità dell’infrazione;
2) la sospensione temporanea fino a un massimo di dodici mesi da ogni attività sociale;
3) la radiazione.
La recidiva specifica o generica è considerata un’aggravante.
La radiazione di qualunque socio è deliberata per gravi motivi dell’Assemblea dell’Associazione previo accertamento degli addebitati da parte del Collegio dei Probiviri.

 

Art. 17: PROCEDIMENTO DISCIPLINARE
Nessuno può essere sottoposto a sanzioni disciplinari senza una previa specifica contestazione scritta dagli addebiti.
L’atto con il quale si comunicano gli addebiti deve contenere l’invito all’incolpato a far prevenire al Collegio dei Probiviri entro quindici giorni sue deduzioni scritte o la richiesta di essere ascoltato di persona.
Ogni decisione del Collegio dei Probiviri deve essere comunicata per iscritto all’incolpato al denunziante.
Il Collegio dei Probiviri, nei casi di particolare gravità può ordinare la provvisoria esecuzione della decisione e/o può procedere, assunte sommarie informazioni, alla sospensione cautelare dell’incolpato.

 

Art. 18: MODIFICAZIONE DELLO STATUTO
Le modificazioni dello statuto dovranno essere assunte dall’Assemblea Straordinaria con il voto favorevole di almeno due terzi dei voti validi espressi in Assemblea.

 

Art. 19: SCIOGLIMENTO
L’Associazione si scioglie per valida deliberazione dell’Assemblea Straordinaria dei Soci appositamente convocata, su richiesta di almeno due terzi degli aventi diritto.
L’Assemblea è valida con la presenza della metà del totale costituito dai Soci, sia in prima che in seconda Costituzione.
Per l’approvazione della suddetta proposta di scioglimento sono necessari 4/5 dei voti validi.
In caso di scioglimento, tutte le attività sociali che eventualmente rimanessero dopo l’estinzione dei debiti ed il recupero delle quote, dovranno essere devolute ad altra Associazione che perseguisse gli stessi intendimenti, o, in caso di impossibilità, a favore della cultura e dello spettacolo.

 

CookiesAccept

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti (es. Google Analytics, interazione Social Network, ecc), per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookies

Cookie del browser:

I Cookie sono porzioni di dati usati per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa. Per maggiori informazioni sulla gestione o la disabilitazione dei cookie del browser, consulta l'ultima sezione della presente Politica sui cookie.

Per maggiori informazioni sui cookie e sulle loro funzioni generali, visita allaboutcookies.org.


Privacy Policy

Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti.


Titolare del trattamento dei dati personali

Sanaindivia Associazione Culturale

contatto


Tipologie di Dati raccolti

Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie, Dati di utilizzo, Nome e Email.

Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati contestualmente alla raccolta dei Dati stessi.
I Dati Personali possono essere inseriti volontariamente dall’Utente, oppure raccolti in modo automatico durante l'uso di questa Applicazione.
L’eventuale utilizzo di Cookie - o di altri strumenti di tracciamento - da parte di questa Applicazione o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questa Applicazione, ove non diversamente precisato, ha la finalità di identificare l’Utente e registrare le relative preferenze per finalità strettamente legate all'erogazione del servizio richiesto dall’Utente.
Il mancato conferimento da parte dell’Utente di alcuni Dati Personali potrebbe impedire a questa Applicazione di erogare i propri servizi.

L'Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o condivisi mediante questa Applicazione e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi.

Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti

Modalità di trattamento

Il Titolare tratta i Dati Personali degli Utenti adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l’accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali.
Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al Titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai Dati categorie di incaricati coinvolti nell’organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione) nominati anche, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L’elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento.

Luogo

I Dati sono trattati presso le sedi operative del Titolare ed in ogni altro luogo in cui le parti coinvolte nel trattamento siano localizzate. Per ulteriori informazioni, contatta il Titolare.

Tempi

I Dati sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall’Utente, o richiesto dalle finalità descritte in questo documento, e l’Utente può sempre chiedere l’interruzione del Trattamento o la cancellazione dei Dati.

Finalità del Trattamento dei Dati raccolti

I Dati dell’Utente sono raccolti per consentire al Titolare di fornire i propri servizi, così come per le seguenti finalità: Statistica, Contattare l'Utente e Interazione con social network e piattaforme esterne.

Le tipologie di Dati Personali utilizzati per ciascuna finalità sono indicati nelle sezioni specifiche di questo documento.

Dettagli sul trattamento dei Dati Personali

I Dati Personali sono raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:

Contattare l'Utente

L’Utente, compilando con i propri Dati il modulo di contatto, acconsente al loro utilizzo per rispondere alle richieste di informazioni, di preventivo, o di qualunque altra natura indicata dall’intestazione del modulo.

Interazione con social network e piattaforme esterne

Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine di questa Applicazione.
Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network.
Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network, è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

Il pulsante “Mi Piace” di Facebbok o il "Tweet" di Twitter o il pulsante "+ 1" di Google + o qualsiasi widget sociale presente sul sito, sono servizi di interazione con i social network, forniti dalle rispettive aziende.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Per ulteriori informazioni si rimanda alla Privacy Policy di ogni social network

Statistica

I servizi contenuti nella presente sezione permettono al Titolare del Trattamento di monitorare e analizzare i dati di traffico e servono a tener traccia del comportamento dell’Utente.
Google Analytics (Google Inc.)

Google Analytics è un servizio di analisi web fornito da Google Inc. (“Google”). Google utilizza i Dati Personali raccolti allo scopo di tracciare ed esaminare l’utilizzo di questa Applicazione, compilare report e condividerli con gli altri servizi sviluppati da Google.
Google potrebbe utilizzare i Dati Personali per contestualizzare e personalizzare gli annunci del proprio network pubblicitario.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Per ulteriori informazioni si rimanda alla Privacy Policy di Google

Ulteriori informazioni sul trattamento

Difesa in giudizio

I Dati Personali dell’Utente possono essere utilizzati per la difesa da parte del Titolare in giudizio o nelle fasi propedeutiche alla sua eventuale instaurazione, da abusi nell'utilizzo della stessa o dei servizi connessi da parte dell’Utente.
L’Utente dichiara di essere consapevole che il Titolare potrebbe essere richiesto di rivelare i Dati su richiesta delle pubbliche autorità.

Informative specifiche

Su richiesta dell’Utente, in aggiunta alle informazioni contenute in questa privacy policy, questa Applicazione potrebbe fornire all'Utente delle informative aggiuntive e contestuali riguardanti servizi specifici, o la raccolta ed il trattamento di Dati Personali.

Log di sistema e manutenzione

Per necessità legate al funzionamento ed alla manutenzione, questa Applicazione e gli eventuali servizi terzi da essa utilizzati potrebbero raccogliere Log di sistema, ossia file che registrano le interazioni e che possono contenere anche Dati Personali, quali l’indirizzo IP Utente.

Informazioni non contenute in questa policy

Maggiori informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento utilizzando le informazioni di contatto.

Esercizio dei diritti da parte degli Utenti

I soggetti cui si riferiscono i Dati Personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno degli stessi presso il Titolare del Trattamento, di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l’integrazione, la cancellazione, l'aggiornamento, la rettifica, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei Dati Personali trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento.

Questa Applicazione non supporta le richieste “Do Not Track”. Per conoscere se gli eventuali servizi di terze parti utilizzati le supportano, consulta le loro privacy policy.

Modifiche a questa privacy policy

Il Titolare del Trattamento si riserva il diritto di apportare modifiche alla presente privacy policy in qualunque momento dandone pubblicità agli Utenti su questa pagina. Si prega dunque di consultare spesso questa pagina, prendendo come riferimento la data di ultima modifica indicata in fondo. Nel caso di mancata accettazione delle modifiche apportate alla presente privacy policy, l’Utente è tenuto a cessare l’utilizzo di questa Applicazione e può richiedere al Titolare del Trattamento di rimuovere i propri Dati Personali. Salvo quanto diversamente specificato, la precedente privacy policy continuerà ad applicarsi ai Dati Personali sino a quel momento raccolti.

Informazioni su questa privacy policy

Il Titolare del Trattamento dei Dati è responsabile per questa privacy policy, redatta partendo da moduli predisposti da Iubenda.